28 settembre 2018

L'immagine può contenere: testo

Quando si parla di quartieri, di sicurezza, di adolescenti e di scuole, gli operatori di “Scuole Sicure della Questura di Roma” sono sempre presenti. Si e parlato di città, di quanto c’è bisogno di fare in modo che gli spazi comuni all’interno dei quartieri siano belli e vissuti dai ragazzi. Il coordinatore provinciale Ciro Nutello ha presentato alle tante persone intervenute i dati relativi ai sei anni, 2012-18, di “Scuole Sicure” con un’analisi degli incontri effettuati e delle segnalazioni riferite all’anno scolastico 2018/19. Ha approfondito la situazione di Roma e Provincia in merito all’educazione alla legalità delineando un quadro dove è sempre più necessario un lavoro in rete tra gli enti preposti alla prevenzione del disagio adolescenziale. Il referente territoriale del Commissariato “Torpignattara”, Massimo Melito, ha invece spiegato l’operatività, come si interviene nelle scuole, come ci si approccia con gli studenti e ha dato dei consigli anche presentando l’applicazione YouPol per aiutare i ragazzi a comunicare con la Polizia di Stato.